News

AL “CITTA’ DI VIGNOLA” LA SPAL PRIMAVERA ELIMINA LA FIORENTINA E VOLA IN SEMIFINALE

SPAL 2

Fiorentina 1

Marcatori: 15′ rig. Longo (F), 52′ rig. Artioli (S), 57′ Maranzino (S)

SPAL: Seri, Spaltro (dal 73′ Scarparo), Coulange, Cannistrà, Boccafoglia, Maranzino (dal 83′ Soverini), De Barr (dal 60′ Clement), Di Pardo, Petrovic, Cantelli, Artioli. All. Cottafava

Fiorentina: Chiorri, Mosti, Pinto (dal 61′ Purro), Ferigra, Toure (dal 78′ Marozzi), Hristov, Faye (dal 72′ Lakti), Kasse, Longo, Perez, Nannelli (dal 67′ Corigliano). All. Bigica

Arbitro: Lauri di Modena

Note: ammoniti Pinto, Kasse (F), Maranzino (S).

La SPAL Primavera continua l’avventura al torneo “Città di Vignola”. Nella serata di mercoledì i biancazzurri hanno battuto i pari età della Fiorentina per 2 a 1. Risultato rilevante poiché conseguito contro una squadra di indubbio valore formata da elementi provenienti dall’Under 17 viola della scorsa stagione e alcuni ragazzi più esperti provenienti dalla rosa vice-campione d’Italia 2016/2017 nella categoria Primavera.

Nella Fiorentina assenti Diakhate per infortunio e Sottil aggregato alla Prima Squadra, mentre nella compagine biancazzurra assente Ubaldi, impegnato nel ritiro di Pejo.

Nel primo tempo succede poco ma è la Fiorentina a passare in vantaggio grazie al rigore realizzato da Longo al quarto d’ora. Gli uomini di Bigica (ex CT dell’Under 17 della Nazionale Azzurra) concludono così il primo tempo in avanti di una rete.

Nella seconda frazione di gioco cambia radicalmente il match: i biancazzurri schiacciano sull’acceleratore e sfiorano il pareggio immediatamente con la conclusione di Di Pardo (ottimamente lanciato in verticale da Petrovic) sulla cui respinta De Barr conclude alto, forse tradito dalle condizioni del terreno di gioco. Pochi minuti dopo (52′) e i ragazzi di mister Cottafava conquistano il pareggio grazie ad un altro calcio di rigore concesso dal sig. Lauri per atterramento di Cantelli. Dal dischetto si presenta Artioli (schierato nell’inedita posizione di esterno sinistro e non come mezz’ala) che realizza.

Passano solo 5′ e Maranzino trafigge l’estremo difensore avversario con una bella punizione a giro, a coronamento di un’ottima prestazione personale.

Tra le due reti, da segnalare un ottimo intervento di Seri che sventa una ghiotta occasione per la Fiorentina.

Dopo il il vantaggio la SPAL rimane in controllo del match, rischiando poco e mantenendo le redini del gioco. I viola pungono solo nel finale con Corigliano che però trova nuovamente pronto il portiere spallino, aiutato dalla traversa.

La SPAL scenderà in campo venerdì 18 agosto, per la semifinale del torneo contro la vincente di Sassuolo-Udinese, in programma domani sera.