SPAL-Sampdoria  1-2

Marcatori: 3’ e 10’ pt Quagliarella, 49’ st Kurtic

SPAL: Viviano, Cionek, Missiroli, Valoti (33’ st Jankovic), Floccari, Bonifazi, Kurtic, Felipe (37’ st Antenucci), Schiattarella (9’ st Murgia), Petagna, Fares. A disp.: Gomis, Fulignati, Poluzzi, Regini, Valdifiori, Vicari, Dickmann, Costa, Paloschi. All.: Semplici

Sampdoria: Audero, Andersen, Viera, Saponara (13’ st Jankto), Sala, Praet (42’ st Murru), Colley, Linetty, Gabbiadini, Bereszynski, Quagliarella (23’ st Defrel). A disp.: Rafael, Belec, Sau, Tavares, Ferrari. All.: Giampaolo 

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Assistenti: Santoro di Catania e Preti di Mantova

Quarto uomo: Abbattista di Molfetta

VAR/AVAR: Manganiello/Lo Cicero

Note: spettatori 12.731; ammoniti Fares, Viera, Sala, Valoti, Audero. Espulso Cionek per fallo da ultimo uomo al 51’ st. 

  

1’ pt: punizione di Kurtic sul vertice dell’area: pallone sull’esterno dea rete.

3’ pt: cross di Bereszynski da destra e girata volante al centro dell’area di Quagliarella che infila in rete saltando in anticipo su Cionek.

10’ pt: traversone dal fondo di Linetty davanti all’area piccola dove Quagliarella raddoppia. 

22’ pt: Quagliarella prova da 25 metri: palla sul palo.

26’ pt: cross di Fares al centro, Petagna anticipato da un difensore con palla a Valori che calcia: conclusione alta di un soffio.

28’ pt: sinistro di Petagna in diagonale deviato in corner da Audero.

32’ pt: tiro di Praet da fuori con Viviano che blocca in due tempi. 

33’ pt: Viera in profondità per Quagliarella che defilato calcia, ma Viviano respinge in corner. 

35’ pt: Valoti sul secondo palo per Fares che solo schiaccia troppo la conclusione che finisce a fondo campo.

40’ pt: Gabbiadini da fuori: Viviano blocca centrale. 

7’ st: tiro a giro di Quagliarella allungato in corner da Viviano.

8’ st: pallone fuori area conquistato da Quagliarella di controbalzo scheggia la traversa. 

15’ st: punizione sul lato corto dell’area con Kurtic che pesca Floccari: colpo di testa vincente in mischia. Rete però annullata per la posizione di fuorigioco di partenza di Petagna.

49’ st: punizione vincente da 20 metri di Kurtic che accorcia le distanze.