Nello splendido borgo medievale, con origini etrusco-romane, di Soriano nel Cimino in provincia di Viterbo, il presidente Walter Mattioli riceverà nel pomeriggio di lunedì 5 giugno il prestigioso premio nazionale “Calabrese”.

Giunto alla sesta edizione, il premio è stato istituto nel ricordo di Pietro Calabrese, professionista di grande talento, che ha dedicato la sua vita al giornalismo e alla cultura dirigendo prestigiose testate.

Promosso dal giornalista Antonio Agnocchetti e dal sindaco della cittadina Fabio Menicacci, la manifestazione conferisce ogni anno al termine del campionato di calcio un riconoscimento a presidenti, dirigenti e allenatori di Serie A e Serie B e a ex-calciatori per la loro carriera, insieme a giornalisti sportivi, firme di punta che hanno scritto di sport e personaggi legati per passione o per lavoro al mondo sportivo.

Il pomeriggio sarà condotto dai giornalisti Federica Masolin di Sky Sport e Giuseppe Di Piazza del Corriere della Sera.

Col presidente Mattioli, riceveranno la Castagna d’oro, simbolo di un prodotto tipico della zona dei monti Cimini, il presidente del CONI, Giovanni Malagò, gli scrittori Walter Veltroni, per la sua passione per lo sport e la conoscenza delle problematiche mostrati nelle interviste a personaggi sportivi, e Aldo Cazzullo, per come ha raccontato da inviato speciale Olimpiadi e campionati mondiali.

Premiati inoltre il sindaco di Amatrice e tecnico di calcio Sergio Pirozzi, il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi e il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi.

Quale riconoscimento alla carriera riceveranno l’onorificenza l’ex-calciatore Bruno Giordano e il radiocronista Riccardo Cucchi.

Infine, saranno insigniti del premio i giornalisti sportivi Alberto Brandi, direttore Sport Mediaset, Marco Mazzocchi vicedirettore Rai Sport, Massimo Cecchini, Gazzetta dello Sport, Cristiana Buonamano, Sky Sport e Giorgia Rossi, Sport Mediaset.

La manifestazione ha il patrocinio del CONI, della FIGC, della Lega Calcio Serie A e Lega Calcio Serie B, del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e della Regione Lazio.