La Serie A scende in campo al fianco di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro.

Lo Sport anche in questa occasione sarà in prima linea: dopo il 102° Giro d’Italia, di cui Save the Children è Charity partner, sarà la Serie A a sostenere «Stop alla guerra sui bambini», la nuova campagna globale per dire basta alle sofferenze che i minori sono costretti a subire nelle aree di conflitto, dove vivono.

Sabato 18, Domenica 19 e Lunedì 20 maggio, tutte le squadre della Serie A TIM scenderanno in campo per supportare la campagna, che l’Organizzazione ha voluto lanciare nell’anno del suo Centenario, invitando tutti i tifosi a contribuire con una semplice donazione attraverso un SMS o una chiamata da telefono fisso al 45533 per dare protezione, cure e istruzione ai bambini scappati dagli orrori della guerra.

La campagna, volta a contrastare le sofferenze che milioni di bambini sono costretti a subire in zone di guerra, vede ancora una volta gli allenatori a schierarsi in prima linea con Allegri, Gasperini, Gattuso, Giampaolo, Mihajlovic, Montella, S. Inzaghi, Spalletti.

 

La raccolta fondi

Tutti possono sostenere la campagna di Save the Children grazie al numero solidale 45533, attivo sino al 30 settembre, per dare protezione, cure e istruzione ai bambini scappati dagli orrori della guerra. Si possono donare 2 euro inviando un SMS dal proprio cellulare oppure si possono donare 5 o 10 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa con TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali. Sempre da rete fissa è inoltre possibile donare 5 euro chiamando con TWT, Convergenze e PosteMobile.

I fondi raccolti andranno a sostenere i progetti di Save the Children per garantire protezione, cure e istruzione ai bambini in Uganda fuggiti dagli orrori della guerra.