Fin dall’avvio della nuova stagione calcistica, Copma ha deciso di affiancare il progetto di Accademia SPAL Femminile in Serie C, estendendo la partnership col club biancazzurro avviata negli anni precedenti e relativa alla prima squadra di Serie A.

L’azienda, che nel 2021 festeggerà 50 anni d’attività, ha un forte radicamento sul territorio estense e nazionale attraverso la specializzazione nell’ambito della sanificazione ospedaliera. “Siamo un’azienda che conta circa 1500 dipendenti – spiega Mario Pinca, amministratore delegato di Copma – ed oltre 36 milioni di euro di fatturato. Inoltre siamo capofila di un gruppo che svolge attività in diversi settori del panorama economico italiano”.

La scelta di affiancare il proprio brand alla prima squadra femminile biancazzurra è scaturito da un semplici, ma significativo fattore. “La storia della nostra azienda – continua Pinca – è molto al femminile. Oltre milleduecento dipendenti sono donne. L’attività sportiva al femminile per noi ha un significato sociale molto importante. L’affermazione della donna nel calcio, ma nello sport in generale, le riconosce un ruolo fondamentale”.

Ampliando la visione della partnership, Copma ha allargato anche il proprio sostegno al Club. “Avevamo e abbiamo tutt’ora una visibilità all’interno dello Stadio nel corso delle partite della prima squadra. Ma affiancando l’attività femminile vogliamo sostenere la società in una logica di sviluppo dell’eccellenza sportiva territoriale, che sta dando grandi benefici alla città”.