In Italia, sono circa 1 milione e 300 mila i minori[1] che vivono in condizioni di povertà assoluta non riuscendo ad alimentarsi in modo adeguato. E la malnutrizione infantile apre la strada – contrariamente a quanto si pensi – all’obesità: infatti, 1 bambino su 3 in Italia è in sovrappeso o obeso a causa di abitudini alimentari non corrette e uno stile di vita sedentario.

Per garantire il giusto sostegno alle famiglie con bambini in condizioni di povertà e contrastare il problema della malnutrizione infantile, domenica 20 gennaio la Lega Serie A e l’Associazione Italiana Arbitri scendono in campo nella prima giornata di ritorno del Campionato Serie A TIM, al fianco di Helpcode Italia Onlus – organizzazione no profit da oltre 30 anni impegnata, in Italia e nel Mondo, per migliorare le condizioni di vita dei bambini attraverso attività di sostegno, diretto e indiretto, al loro benessere, alla loro educazione ed al loro sviluppo – che dà il via alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “C’era una volta la cena”. Dal 20 gennaio al 3 febbraio 2019, è possibile sostenerla inviando un sms o telefonando da rete fissa al numero solidale 45585.

L’iniziativa, realizzata con la consulenza scientifica dell’Istituto Gaslini di Genova, ha ottenuto anche il patrocinio del Coni, oltre al sostegno dell’Associazione Italiana Arbitri e della Lega Serie A.

Per l’occasione, sui maxi-schermi di tutti gli stadi delle squadre di serie A TIM, nelle gare del 19, 20 e 21 gennaio, ruoterà lo spot Helpcode  in onda nel corso dei prossimi giorni sulle più importanti emittenti nazionali e verranno esposti striscioni a bordo campo e realizzati appelli di raccolta fondi da parte degli allenatori e delle squadre per sensibilizzare il pubblico presente sul problema della malnutrizione infantile.

Il valore della donazione a favore della campagna “C’era una volta la cena” sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali; di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile; e infine di 5 e 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

Con i fondi raccolti verrà finanziato un progetto di “Assistenza ed Educazione Alimentare”, tramite un programma di “Cash and Voucher”, per garantire ai bambini bisognosi i mezzi per una sana e corretta alimentazione: ogni famiglia assistita riceverà un codice che la collegherà a un supermercato, all’interno del quale verrà preselezionata una lista di prodotti salutari e idonei alla composizione familiare, selezionati dai nutrizionisti dell’Ospedale Gaslini di Genova. Le famiglie beneficiarie potranno recarsi nei supermercati convenzionati, scegliere gli alimenti necessari al proprio fabbisogno e, per pagare, presentare il codice ricevuto da Helpcode.

Helpcode opererà, inoltre, anche nelle scuole tramite laboratori educativi, formazione del personale, diffusione di strumenti informativi (libri, giochi, applicazioni) per promuovere una corretta educazione alimentare e prevenire la malnutrizione.

[1] “Rapporto sulla povertà in Italia” – Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), giugno 2018.