Saranno due grandi ex biancazzurri della serie A degli anni ’60 gli ospiti d’onore in occasione della gara SPAL-Pro Vercelli in programma domenica 7 maggio.

Osvaldo Bagnoli e Gianfranco Bozzao assisteranno al match e nel corso dell’intervallo scenderanno sul terreno di gioco per ricevere il saluto del pubblico dello stadio “Mazza”, oltre ad essere premiati dal presidente spallino Walter Mattioli con una maglietta celebrativa.

Arrivato a Ferrara nel ’64-’65 dopo le esperienze con Milan, Verona, Udinese e Catanzaro, Bagnoli festeggiò la sua prima stagione in maglia biancazzurra con la promozione nella massima serie. Alla SPAL disputò anche i due successivi campionati di serie A, per tornare poi ad Udine nel ’67-’68. Cresciuto calcisticamente come ala destra, nel corso della carriera ha ricoperto anche i ruoli di mediano e mezz’ala.

Da allenatore, Bagnoli condusse l’Hellas Verona alla conquista dello storico scudetto nel campionato ’84-’85, ottenendo anche un quarto posto alla guida del Genoa nel ’90-’91 e, sulla panchina dell’Inter, un secondo posto nel ’92-’93.

Iniziò nella stagione ’58-’59 l’avventura spallina del terzino sinistro Gianfranco Bozzao, protagonista con tre campionati consecutivi in serie A. Al termine del torneo ’60-’61, il presidente Mazza lo cedette alla Juventus, dove militò per un solo anno. Dopo la breve esperienza in bianconero, Bozzao tornò a Ferrara dove disputò altri sei campionati, condividendo proprio con Bagnoli le stagioni dal ’64 al ’67.