Brescia-SPAL 2-3

Reti: 1′ Lucca (B), 54′ Gibilterra (S), 65′ Babbi (S), 77′ rig. Cuellar (S), 90′ Canciani (B).

Brescia: Abbrandini, Andreoli, Lancini (dal 71′ Lussignoli), Carta, Carminati, Capoferri, Cazzago, Marazzi, Torregrossa (dal 71′ Pellegrini), Guerini (dall’85’ Ghezzi), Lucca (dall’85’ Canciani). A disp.: Botti, Papetti, Doumbouya, Ruocco, Firetto. All. Pavesi

SPAL: Seri, Pessot, Salvi, Nikolic, Cannistrà, Rizzo Pinna (dal 78′ Sare), Cuellar (dall’88’ Tunjov), Alessio (dal 90′ Milani), Babbi (dal 78′ Minaj), Spina (dal 46′ Gibilterra), Martina. A disp.: Fallani, Valesani, Ielo, Mazzoni, Samotti, Chakir, Campi. All. Cottafava

Arbitro: Monaldi di Macerata

Assistenti: Polo Grillo (Pordenone), Segat (Pordenone)

Note: ammoniti Lancini (B), Cazzago (B), Cannistrà (S).

 

La Primavera SPAL ritrova il successo in campionato, imponendosi per 3-2 sul terreno del Brescia. Dopo essere passati in svantaggio ad inizio gara, i biancazzurri reagiscono nella ripresa, ribaltando il risultato.

La cronaca:

In apertura di gara, Lucca porta avanti il Brescia con un pallonetto su assist di Torregrossa.

I biancazzurri si rendono pericolosi al 5′ con un diagonale di Martina che termina a lato.

Al 13′ conclusione di Cuellar, parata da Abbrandini; sulla respinta arriva Martina che però calcia fuori.

E’ ancora Martina a sfiorare il gol al 36′. Servito con una palla filtrante da Cuellar, il numero 11 della SPAL si vede respingere la conclusione dal portiere.

Al 38′ l’arbitro annulla per fuorigioco una rete di Spina.

In apertura di ripresa Seri si oppone con un grande intervento alla conclusione di Torregrossa.

Al 52′ la SPAL sfiora il pari con un tiro di Cuellar parato dal portiere, mentre un minuto più tardi Salvi si vede respingere sulla linea un colpo di testa da Capoferri.

Il gol biancazzurro arriva al 53′ con Gibilterra che realizza con un sinistro a giro angolato.

Al 65′, azione personale di Rizzo Pinna che innesca in area Babbi, abile a realizzare la rete che vale il vantaggio spallino.

Al 77′ Cuellar viene atterrato in area di rigore dopo una serie di dribbling. L’arbitro assegna il tiro dal dischetto che lo stesso Cuellar trasforma.

Nel finale, mischia in area di rigore biancazzurra con Canciani che trova il varco per accorciare le distanze.