SPAL – Ascoli 2-1

Reti: 6′ Spina (S), 26′ D’Agostino (A), 87′ Ielo (S)

SPAL: Seri, Milani, Farcas, Uzela, Salvi, Rizzo Pinna (dal 90′ Gibilterra), Cuellar (dal 90′ Sare), Alessio, Babbi (dal 75′ Chakir), Spina, Martina (dall’82’ Ielo). A disp.: Fallani, Pessot, Valesani, Mazzoni, Tunjov, Minaj, Campi. All. Cottafava

Ascoli: Novi, Ricciardi, Midolo, Fermo (dal 55′ Olivieri), Vignati, Tempestilli (dal 90′ Perpepaj), Sarli, Scorza, D’Agostino, Invernizzi, Maurizi. A disp.: Zizzania, Ranalli, Gega, Donzelli, Capponi, Ubaldi, Clerici, Pozzessere, Coulibaly, Monachesi. All. Di Mascio

Arbitro: Di Graci di Como

Assistenti: Maninetti (Lovere, BG), Bertelli (Busto Arsizio, VA)

Ammoniti: Farcas, Cuellar, Spina (S), Fermo, Scorza (A).

 

La Primavera SPAL vola in finale play-off!

Nella semifinale contro l’Ascoli al centro “G.B. Fabbri”, i biancazzurri trovano la rete decisiva con Ielo nei minuti conclusivi, ottenendo il pass per l’ultimo atto degli spareggi per l’accesso al campionato Primavera 1.

Sabato 18 maggio i ragazzi di mister Cottafava affronteranno in trasferta la Lazio che nella semifinale odierna ha superato il Lecce per 3-1.

La cronaca del match:

Alla prima occasione la SPAL sblocca il risultato. Martina, dalla sinistra, mette al centro per Spina che si inserisce perfettamente in area di rigore e batte Novi con il mancino.

Lo stesso Spina al 20′ tenta la conclusione dalla distanza, deviata in angolo dal portiere.

Al 25′ il primo squillo dell’Ascoli con il colpo di testa di Fermo bloccato in presa da Seri.

Pochi istanti dopo, D’Agostino riceve un cross sul secondo palo e da distanza ravvicinata appoggia in rete per il pareggio dei bianconeri.

Al 38′ è ancora Spina ad impensierire l’Ascoli con un bel sinistro al volo parato in due tempi da Novi.

Nella ripresa l’Ascoli sfiora il vantaggio con D’Agostino che riceve palla nell’area piccola ma sulla conclusione trova l’opposizione di Seri.

D’Agostino ci prova anche al 63′ con una conclusione dal limite che si spegne sul fondo.

All’87’ la SPAL l’azione decisiva del match. Spina, in posizione centrale, vede l’inserimento sulla destra del neo-entrato Ielo che supera il portiere con un rasoterra.