Regolamento Accrediti Disabili

SPAL 2013 srl ha istituito un servizio di prenotazione dei posti riservato a persone disabili con accompagnatore.
Il servizio, obbligatorio per richiedere l’accredito, prevede la possibilità per le persone disabili di accedere gratuitamente allo stadio in occasione delle partite casalinghe della SPAL 2013 S.r.l. nel rispetto del D.M. 08/02/2007 n° 8.
Per motivi di sicurezza e accessibilità, i posti riservati sono disponibili in numero predeterminato e ad esaurimento.
Gli accrediti potranno essere richiesti nelle seguenti tempistiche:

  • a partire dal quindicesimo giorno precedente il giorno di gara
  • entro e non oltre le ore 15 del giovedì antecedente l’incontro
  • entro le ore 15 del terzo giorno antecedente la gara se la giornata di gara è infrasettimanale/feriale.

Le richieste vanno inviate alla e-mail accrediti@spalferrara.it, (completa di documenti d’identità della persona disabile e dell’accompagnatore, con documento che certifichi l’invalidità al 100% e la necessità dell’accompagnatore). Successivamente attendere conferma per accedere allo stadio, se la mail non verrà inviata significa che è stato superato il limite di disponibilità.
Verrà rilasciato un accredito alla persona disabile e un biglietto a tariffa ridotta (€ 35) all’accompagnatore che andrà saldato al momento del ritiro.
RITIRO DELL’ACCREDITO
Il giorno della partita, presentarsi allo sportello accrediti dello stadio “Paolo Mazza” (sito presso la biglietteria della tribuna dispari in Corso Piave, angolo Via Ortigara) dalle 2 ore precedenti e fino all’inizio della partita, muniti di:
– Stampa di conferma dell’avvenuto accreditamento;
– Documento di identità;
– Certificazione d’invalidità
La società si riserva di accettare le richieste pervenute rispettando l’ordine di presentazione; nel caso in cui i posti a disposizione siano esauriti le richieste in eccesso non verranno accettate.
Il biglietto verrà consegnato a seguito della verifica della conferma di accredito. Il biglietto non verrà in alcun caso rilasciato, anche se la procedura di accreditamento è andata a buon fine, qualora risultassero irregolarità o incongruenze nei controlli.
Il biglietto rilasciato dà diritto all’ingresso solo nel settore indicato sullo stesso.
Il diritto all’accompagnatore deve risultare sulla certificazione d’invalidità.