Regolamento stadio “Paolo Mazza”

STADIO COMUNALE “PAOLO MAZZA”

REGOLAMENTO DI ACCESSO ED USO DELLO STADIO COMUNALE “PAOLO MAZZA” (D. Min. Interno 18.3.1996 e succ. mod.int. e Legge 4 Aprile 2007 n.41

Scarica il regolamento

1) Il presente regolamento disciplina l’accesso e la permanenza, a qualsiasi titolo, all’interno dello Stadio “PAOLO MAZZA” di Ferrara conformemente a quanto previsto dai Decreti del Ministro dell’Interno 18 marzo 1996, 6 giugno 2005 e dalla Legge 4 Aprile 2007 n.41.

2) L’accesso e la permanenza nell’area dello Stadio comportano l’accettazione da parte dello spettatore di questo Regolamento e delle normative emanate dall’Autorità di Pubblica Sicurezza e dalle Autorità sportive, quali FIFA, UEFA, LEGA CALCIO; l’inosservanza dello stesso comporterà l’immediata risoluzione del contratto di prestazione, con il conseguente allontanamento dall’impianto del contravventore, nonché l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. Qualora il contravventore risulti già sanzionato, nella stessa stagione sportiva anche in un impianto diverso, per la medesima violazione del rispettivo regolamento d’uso, la sanzione può essere aumentata sino alla metà del massimo e può essere comminato il divieto di accesso alle manifestazioni sportive.

3) Per l’accesso allo Stadio è obbligatorio munirsi di regolare titolo d’accesso, abbonamento o biglietto. Il titolo d’accesso è personale e non potrà essere ceduto a terzi, salvo i casi e secondo le modalità previste dalle normative di legge in materia e dalla Società sportiva organizzatrice dell’evento.

4) Per l’accesso all’impianto è richiesto il possesso di un documento d’identità valido, da esibire ai varchi di prefiltraggio contestualmente al titolo d’accesso, onde consentire agli Steward di verificare la corrispondenza tra l’intestatario del titolo d’accesso e l’effettivo utilizzatore.

5) Il titolo d’accesso va conservato fino al termine della manifestazione ed all’uscita dell’impianto, che dovrà avvenire nei termini e con le modalità stabilite dalla Società organizzatrice dell’evento.

6) Lo spettatore ha il diritto/dovere di occupare il posto assegnato e, pertanto, con l’acquisto del titolo di accesso si impegna a non occupare posti differenti, seppur non utilizzati da altri soggetti, salvo espressa autorizzazione della società che organizza l’evento. Qualunque spettatore che verrà trovato in una zona dello Stadio diversa da quella indicata sul titolo di accesso e designata ad ospitare un gruppo di tifosi di cui non fa parte, potrà essere allontanato dallo Stadio.

7) Lo spettatore può essere sottoposto, anche da parte degli Steward ed a mezzo di metaldetector, a controlli finalizzati ad evitare l’introduzione di materiali illeciti, proibiti e/o pericolosi ed è tenuto a seguire le indicazioni fornite dagli Steward.

8) La società S.P.A.L.2013 può rifiutare l’ingresso allo Stadio, anche in occasione di incontri successivi, alle persone che abbiano violato il presente Regolamento e si riserva la possibilità di richiedere la rifusione di eventuali costi sostenuti a seguito di comportamenti che abbiano generato danni a cose, persone o all’immagine societaria.

DIVIETI

All’interno dell’impianto sportivo e dell’area riservata esterna è vietato:

9) Introdurre armi da sparo o da fuoco, materiale esplosivo, artifizi pirotecnici, fumogeni, torce illuminanti, pietre, coltelli o altri oggetti da punta o taglio, strumenti atti ad offendere o idonei ad essere lanciati, strumenti sonori (tamburi, trombe, strumenti musicali di qualsiasi genere), megafoni ed altri sistemi di emissione od amplificazione del suono, strumenti per l’emissione di raggi luminosi concentrati (puntatori laser e simili) bottiglie, recipienti di vetro, lattine, aste e tutti gli oggetti che possano costituire pericolo per l’incolumità dei soggetti presenti nell’impianto, arrecare disturbo ovvero compromettere lo svolgimento regolare delle competizioni sportive.

10) Introdurre bevande alcooliche di qualsiasi gradazione;

11) Introdurre sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, vernici od altro materiale imbrattante;

12) accedere o trattenersi in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope;

13) introdurre animali di qualsiasi genere;

14) introdurre bandiere dotate di doppia asta;

15) introdurre ed esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, diversi da quelli esplicitamente autorizzati dal GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) su richiesta della società sportiva organizzatrice dell’evento, alla quale gli interessati devono preventivamente rivolgersi e far pervenire l’apposita prescritta autorizzazione;

16) introdurre ed esporre striscioni, cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni od altro materiale stampato o scritto, contenenti propaganda a dottrine politiche ideologiche o religiose, o asserzioni o concetti che incitino alla violenza, all’odio razziale, etnico o religioso o comunque offensivi o che si ritenga possano compromettere od ostacolare il regolare svolgimento delle competizioni sportive,

17) esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori o interferisca con la segnaletica di emergenza o che, comunque, sia d’ostacolo alle vie di fuga verso le uscite o verso il terreno di giuoco;

18) porre in essere atti arbitrari o aggressivi nei confronti degli steward e/o del personale addetto al controllo ed alla sicurezza;

19) esternare, anche con cori o esposizione di scritte, qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa, ovvero porre in essere altre manifestazioni di intolleranza;

20) effettuare qualsiasi forma di propaganda, di qualsivoglia genere ed in qualunque modo che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dalla società organizzatrice dell’evento;

21) svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dalla società organizzatrice dell’evento;

22) tenere comportamenti che possano arrecare danni agli altri spettatori;

23) danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto;

24) arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori ed altre strutture non destinate alla permanenza del pubblico;

25) stazionare sulle scalinate, sui percorsi di accesso e di esodo e su ogni altra via di fuga;

26) introdurre, senza il preventivo assenso degli steward addetti al filtraggio, cinture con fibbie metalliche di rilevanti dimensioni, ombrelli, stampelle ed altri accessori od ausili; gli steward, in presenza di elementi che facciano fondamentalmente ritenere possibile la destinazione ad usi impropri di tali oggetti o strumenti, potranno denegare l’assenso. L’accesso delle carrozzine per disabili, nonché di passeggini e carrozzine per infanti può avvenire solo attraverso l’ingresso appositamente dedicato.

Avvertenze:
I seguenti comportamenti, oltre ad essere passibili di sanzione amministrativa in quanto costituenti violazione del presente regolamento, integrano anche fattispecie di reato:

  • travisamento;
  • possesso di armi proprie ed improprie;
  • ostentazione di emblemi o simboli di associazioni che diffondono la discriminazione o la violenza per motivi razziali, etnici o religiosi;
  • incitamento alla violenza nel corso di competizioni agonistiche;
  • possesso, lancio e utilizzo di materiale pericoloso ed artifici pirotecnici;
  • scavalcamento di separatori;
  • invasione di campo.

Lo Stadio è soggetto a controllo audiovisivo, sia all’interno, che all’esterno dell’impianto sportivo. Le immagini registrate durante l’evento saranno usate dalle Autorità di Pubblica Sicurezza per verificare la correttezza dei comportamenti, garantire la sicurezza degli spettatori ed individuare le violazioni alle normative vigenti.

Tutto il materiale audio e video registrato sarà trattato secondo le disposizioni previste dal D. Lgs 196/2003 e dal D.M. 6 giugno 2005. I dati personali degli acquirenti e degli eventuali cessionari dei titoli d’accesso sono trattati ai fini e con le modalità previste dalla legge e dal contratto di acquisto dei titoli medesimi.