Al “Borgo Palace” hotel di Sansepolcro (AR) si è svolta nella serata di ieri l’undicesima edizione del Premio Nazionale “La Clessidra”, manifestazione organizzata dalla società Vivi Altotevere con l’intento di premiare coloro che, partendo dalle categorie dilettantistiche, sono riusciti a distinguersi fino ai massimi livelli del calcio attraverso i valori di umiltà, passione ed onestà.

La commissione incaricata ha assegnato il prestigioso riconoscimento all’attaccante della SPAL Sergio Floccari, premiato per “uno strepitoso percorso lungo venti anni dai dilettanti fino alla Serie A”.

Tra i premiati anche Roberto Fabbricini (dirigente sportivo), Narciso Pisacreta (ex assistente arbitrale, attuale vice presidente dell’AIA), Andrea Mandorlini (allenatore), Daniele Faggiano (ds del Parma), Monica Vanali (giornalista di Sport Mediaset), Silvio Pagliari (agente FIFA), Francesco Magnanelli (centrocampista del Sassuolo), Marco Carraro (centrocampista del Perugia) e Riccardo Bernardini (arbitro).

Per il secondo anno consecutivo i colori biancazzurri sono stati protagonisti della manifestazione. Lo scorso anno infatti fu il tecnico spallino Leonardo Semplici ad aggiudicarsi il premio “La Clessidra” per la doppia promozione dalla Lega Pro alla serie A con la SPAL, mentre il patron Francesco Colombarini ed il presidente Walter Mattioli ricevettero i riconoscimenti rispettivamente come “esempio di gestione nell’azienda calcio” e “Presidente dell’anno”.

 

Credits: Marco Bigozzi