News

SPAL-Renate 1-0 – Biancazzurri qualificati al quarto turno di TIM Cup

SPAL 1

Renate 0

Marcatore: 28′ Vicari

SPAL (3-5-2): Gomis, Oikonomou, Vicari (dall’89’ Vaisanen), Cremonesi, Mattiello (dal 66′ Lazzari), Schiattarella, Viviani, Mora, Konate (dal 55′ Costa), Paloschi, Antenucci. A disp.: Poluzzi, Marchegiani, Gasparetto, Bellemo, Schiavon, Rizzo, Polvani, Ubaldi. All. Semplici

Renate (4-3-3): Di Gregorio, Mattioli, Di Gennaro, Vannucci, Anghileri, Simonetti, Pavan, Antezza (dal 59′ Palma), Lunetta (dal 77′ Napoli), Gomez, Finocchio (dal 68′ Ungaro). A disp.: Cincilla, Mutti, Teso, Makinen, Piscopo, Turati. All. Cevoli

Arbitro: Calvarese di Teramo
Assistenti: Passeri (Gubbio), Bottegoni (Terni)

Note: terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 3200.

Ammoniti: Oikonomou, Cremonesi, Schiattarella (S), Antezza, Lunetta, Simonetti (R).
Con una rete di Vicari nel primo tempo, la SPAL supera il Renate e si qualifica al quarto turno di TIM Cup.

I biancazzurri si affacciano per la prima volta dalle parti di Di Gregorio al 5′, con una botta da fuori di Schiattarella bloccata dall’estremo difensore dei lombardi.

Il Renate prova a pungere al 18′ con un cross teso di Lunetta, deviato da Finocchio e stoppato da Gomis.

Poco dopo, il portiere spallino viene nuovamente chiamato in causa per deviare in corner un insidioso tiro-cross di Mattioli.

Con una straordinaria conclusione dai 35 metri la SPAL passa in vantaggio al 28′; Vicari, palla al piede, prende la mira e scarica il destro che colpisce il palo interno e varca la linea di porta.

Tre minuti più tardi i biancazzurri vanno vicini al raddoppio con Cremonesi che colpisce di sinistro al volo sugli sviluppi di un corner, ma la sfera termina sul fondo.

Il primo tempo va in archivio con un colpo di testa di Cremonesi (su angolo di Viviani) di poco sopra la traversa.

In apertura di ripresa Antenucci, servito da Mora, tenta un sinistro di prima intenzione che manca di poco il bersaglio.

Al 58′ Lunetta prova la conclusione da fuori, bloccata da Gomis.

Dopo venti minuti senza particolari emozioni, i biancazzurri sfiorano nuovamente il 2-0 con un destro a botta sicura di Viviani, deviato con un piede da Di Gregorio.

Nel recupero l’estremo difensore del Renate compie due miracoli, opponendosi prima ad un preciso rasoterra di Antenucci e subito dopo ad un tentativo da distanza ravvicinata di Cremonesi.

Nel prossimo turno di TIM Cup la SPAL incontrerà il Cittadella, reduce dal successo per 3-0 contro il Bologna.