Cittadella-Spal: 2-1

L’avventura della Spal nella Coppa Italia di Lega Pro si conclude al Tombolato di Cittadella, dopo 180 minuti in cui Silvestri e compagni possono recriminare su vari episodi andati storti.
Il ritorno è contraddistinto da una partenza sprint dei padroni di casa, pericolosi prima con Minesso, poi con Maniero che centra il palo dopo una respinta di Contini su un bolide di Sgrigna.
La Spal alza la testa, reagendo al 26’ con Beghetto capace di mettere in mezzo un pallone invitante per Ferri, ma la conclusione del numero 11 è respinta da Cappelletti.
Seguono minuti di partita combattuta, specie a centrocampo, con le squadre che si affrontano a viso aperto, ma creando poche occasioni da rete.
Un’iniziativa che merita un’annotazione è quella aperta da Posocco al ’43: l’ala serve Gentile che arriva in corsa da fuori area, peccato che la sua bomba sorvoli di pochi centimetri la traversa.
Le occasioni migliori della Spal capitano sui piedi di Gentile anche nella ripresa: il numero 10 è cinturato in area da un difensore granata, per l’arbitro non ci sono gli estremi del rigore.
Al 62’ ancora Gentile si ritrova sui piedi un pallone sull’out sinistro dell’area, ma il centrocampista romano non riesce a sfruttare la ghiotta occasione.
Proteste anche sull’altro fronte, nel momento in cui Bonazzoli cade, stretto dai difensori biancazzurri.
Sempre Gentile si sistema la palla qualche metro fuori area, il suo destro sibila alla sinistra del primo palo, poi imitato da Beghetto.
Al 70’ l’ottima intesa Posocco-Zigoni porta il Cobra a tentare il colpo al volo, la sfera esce di un nulla. Risponde Sgrigna, che dalla destra prova un sinistro al veleno, mettendo i brividi a Contini.
A otto minuti dal termine il Cittadella passa, sfruttando un errore di Contini che esce male fuori dalla sua area, l’esperto Coralli non perdona.
Nel finale Semplici si affida all’esperienza di Finotto, Schiavon e Grassi. Ma a segnare è ancora il Cittadella grazie a un diagonale al volo di Minesso. Sembra già finita quando, due minuti dopo, Grassi accorcia con un sinistro di precisione che uccella Vaccarecci. Pochi secondi e Finotto ha l’occasionissima per il 2-2, ma la sua conclusione da centro area è alta.
Finisce così, con la Spal sconfitta immeritatamente, pagando soprattutto la sfortuna della gara di andata.

Cittadella: Vaccarecci, Amato, Donazzan (dal 64’ Nava), Xamin, Varnier, Cappelletti, Maniero (dal 31′ Lora), Minesso, Coralli, Sgrigna, Bonazzoli (dal 32′ s.t. Fasolo). All. Venturato

Spal: Contini, Silvestri, Ceccaroni, De Vitis, Bellemo, Beghetto, Posocco, Spighi, Zigoni, Gentile, Ferri (dal 28’ Finotto). All. Semplici

Arbitro: Guccini di Albano Laziale

Ammoniti: Donazzan, Bellemo, Xamin
Marcatori: 82’ Coralli, 87’ Minesso, 90’ Grassi