Nello splendido scenario della Fattoria Il Palagio di Scarperia, lunedì sera è andato in scena la ventesima edizione del Premio Internazionale “Le Velo – L’Europa per lo Sport”.

Tra i premiati. il tecnico spallino Leonardo Semplici, da oltre due anni alla guida della storica squadra biancazzurra con la quale sta ottenendo grandi successi, non ultima la conquista della serie B.

Sono state storie di persone, ancora più di risultati di grande prestigio ottenuti dai premiati, a rendere magica una serata nella quale tutti possono affermare di esserne usciti arricchiti.

Insieme a Semplici, diversi campioni e giornalisti dello sport: l’impegno e gli obiettivi di  Moreno Moser, appena passato all’Astana con grandi prospettive; la freschezza e spontaneità unita alla determinazione della pratese Chiara Tabani, colonna del Setterosa, argento alle Olimpiadi di Rio; la determinazione e nello stesso tempo la lucida analisi del professor Sandro Donati, allenatore di Atletica Leggera, da sempre impegnato nella lotta contro il doping, che non ha certo nascosto certe dinamiche; la capacità di raccogliere trasmettere emozioni di Federico Buffa, che ha coinvolto gli ospiti che sarebbero stati per ore a sentirlo parlare di quelle emozioni che lo sport suscita.

Una edizione davvero di grande rilievo quella che, nel quadro delle iniziative del Consorzio Mugello Mediceo, quest’anno dedicate a Monsignor Della Casa ed al suo Galateo, ha perfettamente sposato i temi dello sport a quelli del fair play, del rispetto delle regole e quindi alle buone maniere.

 

 

E già da adesso, dopo il successo dell’iniziativa, si lavora sull’iniziativa 2017, così come sulle altre iniziative di Mugello Mediceo che, come annunciato nel corso della serata, sarà dedicato nel 2017 a Giotto, in occasione dei 750 anni dalla nascita.

 

Ecco le immagini della serata fornite da Periscopio Comunicazione.