Carpi – SPAL 2-2 (3-6 dcr)

Carpi: Colombo, Danovaro, Ferrari Al., Galli (dal 69′ Scacchetti), Maroni, Ferrari An., Davoli (50′ Bokri) , Nsingi, Simone (dal 50′ Ricciotti), Tourè (dal 90′ Pepe), Lillaz (dal 50′ Mastromonaco). All. Diddi

SPAL: Fallani, Alessio (dal 75′ Coulange), Biolcati (dal 64′ Martina), Salvi, Esposito, Cannistrà (dal 64′ Pessot), Sare (dal 46′ Chakir), Nikolic, Clement, Cuellar, Katuma (dal 46′ Spina). All. Cottafava

Arbitro: Sig. Alessandro Di Graci di Como

Marcatori: 4′ Tourè (C), 63′ Ricciotti (C), 75′ Clement (S), 94′ rig. Spina (S)

Rigori: Spina (S, goal), Mastromonaco (C, fuori), Nikolic (S, goal), Bokri (C, goal), Chakir (S, goal), Pepe (C, parato), Esposito (S, goal)

Ammonizioni: Cuellar, Maroni

 

 

La Primavera SPAL batte ai calci di rigore il Carpi e accede al prossimo turno di Coppa Italia Primavera in programma il prossimo 31 ottobre contro la Sampdoria.

Partita da subito in salita per i biancazzurri che dopo soli quattro minuti passano in svantaggio per il tap-in di Tourè.

È nella ripresa che la SPAL cambia marcia e mette alle corde i padroni di casa, pur non trovando il guizzo giusto, anzi subendo il raddoppio di Ricciotti.

Ad un quarto d’ora dalla fine una zampata di Clement accorcia le distanze e all’ultimo respiro Spina spiazza Colombo e sigla il 2-2.

Durante i supplementari la SPAL non riesce a chiudere la partita e quindi sono i rigori a decretare la vittoria finale, dove i biancazzurri si rivelano glaciali: Fallani ipnotizza Mastromonaco e Pepe