Bari-SPAL 1-1

Marcatore: 35′ pt rig. Antenucci, 16′ st rig. Maniero

Bari: Micai, Tonucci, Basha, De Luca, Di Cesare, Fedele, Doumbia (6′ st Furlan), Maniero (30′ st Castrovilli), Brienza, Scalera (43′ st Valiani), Capradossi. A disp.: Ichazo, Romizi, Boateng, Fedato, Moras, Turi. All.: Colantuono

SPAL: Meret, Arini, Giani, Antenucci, Bonifazi, Zigoni (37′ st Cerri), Schiavon, Pontisso (23′ st Spighi), Vicari, Del Grosso, Lazzari. A disp.: Marchegiani, Silvestri, Cremonesi, Beghetto, Branduani, Ghiglione, Mawuli. All.: Semplici

Arbitro: La Penna di Roma
Assistenti: Bellutti di Trento e Raspollini di Livorno
Quarto uomo: Martinelli di Roma

Note: spettatori 16 mila circa; ammoniti Tonucci, Arini, Scalera, Schiavon, Di Cesare, Cerri; al 36′ st espulso Colantuono per proteste.

 

Prezioso pareggio.

Nella difficile e complicata trasferta di Bari, fatta di tante assenze e diversi rientri, i biancazzurri conquistano un ottimo punto frutto di una prestazione attenta e matura.

Dopo cinque minuti, Brienza ruba palla al limite e scarica in porta appena dentro l’area di rigore: pallone sull’esterno della rete.
Dieci minuti più tardi, Lazzari palla al piede parte dalla sua trequarti per arrivare indisturbato in area barese: conclusione messa in corner da Micai.
Dall’angolo, parabola errata al centro che consente ai biancorossi di stendere contropiede: pallone a Brienza ma sul tiro a botta sicura Giani mura deviando la sfera.
Prima della mezz’ora, Arini in area scodella dal fondo un pallone sul quale si accenda Del Grosso dalla sinistra: sventagliata chiusa in corner.
A dieci dall’intervallo, servizio interno all’area per Pontisso che in fase di stop viene toccato da Tonucci: per l’arbitro è rigore che Antenucci trasforma trovando l’angolo basso alla destra di Micai.
Nel finale, doppia opportunità per il Bari: nel primo caso, Meret subisce fallo; nel secondo Capradossi calcia ma Meret trattiene la sfera.
Superato il quarto d’ora, Schiavon in area tocca in anticipo Maniero: questa volta il direttore concede penalty al Bari.
Dagli undici metri, Maniero batte Meret nonostante l’intuizione del portiere.
Alcuni minuti dopo, discesa di Lazzari che trova Antenucci in area: tiro a giro poco lontano dall’incrocio dei pali.
Superata la mezz’ora, il nuovo entrato Castrovilli dal limite dell’area fa partire un tiro al volo su cui Meret si allunga alzando in corner.
A cinque dal termine, traversone di Schiavon al centro dove Arini colpisce il palo, poi sulla ribattuta Cerri svirgola davanti alla porta con sfera messa in corner.
Dall’angolo, il colpo di testa di Giani termina a lato di pochissimo.

Poi, tutti sotto lo spicchio di tifosi spallini venuti da Ferrara per il saluto di congedo del 2016.