Cremonese-SPAL  1-4

 

Marcatori: 8′ pt Farcas, 29′ pt e 29′ st rig. Babbi, 40′ pt Gibilterra, 6′ st Pedroni

 

Cremonese: Radaelli, Palla (1′ st Cerri), Besozzi, Poledri (1′ st Perotta), Hoxha, Girelli, Cella, Pedroni (27′ st Kadjo), Bingo (22′ st Crivella), Rovido (1′ st Bertazzoli). A disp.: Fiore, Alpoli, Rossi, Ghisolfi. All.: Zucchini

 

SPAL: Fallani, Milani, Farcas, Aziz (1′ st Ielo), Salvi, Rizzo Pinna, Alessio, Gibilterra (18′ st Cuellar), Babbi (30′ st Chakir), Spina (45′ st Tunjov), Martina. A disp.: Seri, Cannistrà, Pessot, Biolcati, Uzela, Campi, Minaj. All.: Cottafava

 

Arbitro: Cipriani di Empoli

Assistenti: Votta di Moliterno e De Pasquale di Bercellona P.G.

 

Note: ammoniti Hoxha, Aziz, Milani, Fallani, Martina; 2′ st Fallani para calcio di rigore a Pedroni.

 

 

La Primavera SPAL confeziona un poker emozionante in casa della Cremonese, salendo a meno due dalla vetta occupata dal Bologna, che nella gara esterna con Hellas Verona pareggia 2-2 nei minuti finali.

La gara dei ragazzi di mister Marcello Cottafava è in discesa già dall’avvio: nemmeno dieci per sbloccare il risultato con Farcas che di piatto insacca alle spalle del portiere grigiorosso un traversone basso a rientrare di Spina da calcio piazzato.

Il raddoppio alla mezzora è finalizzato da Babbi, che segue la perentoria azione di Martina dalla sinistra: pallone arretrato e inserimento a rimorchio per battere nuovamente a rete dal centro dell’area.

Il terzo goal arriva a dieci dall’intervallo: movimento fotocopia della precedente azione con Alessio a fungere da cursore a destra e Gibilterra ad appoggiare in fondo alla porta vuota.

Ad inizio ripresa, la reazione della Cremonese che acquisisce calcio di rigore per fallo di Milani.

Dagli 11 metri Fallani intuisce l’angolo di Pedroni e respinge la sfera.

Pochi minuti dopo, però, lo stesso Pedroni si fa trovare pronto sul filtrante in area di Besozzi per realizzare il goal che potrebbe riaprire la gara.

I biancazzurri non si scompongono e segnano il poker con Babbi (doppietta personale coincidente con le sue prime reti in maglia SPAL) che realizza con freddezza il calcio di rigore concesso per irregolarità ai danni di Martina.

 

Si ringrazia Foto Ivano Frittoli per le immagini della gara