Su indicazione giunta dall’Osservatorio di Roma è stato disposto il divieto di trasferta ai tifosi spallini in occasione della partita di campionato Maceratese – Spal di sabato 31 ottobre p.v. . Il divieto riguarda tutti i residenti dell’Emilia Romagna.

La società Spal 2013, rammaricandosi della decisione presa, si sta informando presso le sedi competenti per capire le motivazione che hanno portato a questo provvedimento penalizzante per i propri supporter.

La società provvederà a fornire gli opportuni aggiornamenti. Nel frattempo sulla vicenda si è espresso ufficialmente anche il Comune di Ferrara, questo il testo del comunicato:

“Esterefatti e perplessi il Sindaco Tagliani e l’Assessore allo sport Simone Merli per il divieto imposto ai tifosi spallini, da parte dalla Prefettura di Mantova e Macerata, di partecipare alla trasferta mantovana del 28 ottobre e a quella maceratese del 31 ottobre p.v

Il Sindaco e l’Assessore hanno dichiarato: “Premesso che nessuno ha minimamente interpellato le Istituzioni ferraresi per condividere e valutare la decisione, ci sembra assurdo penalizzare le persone che hanno piacere e voglia di vivere un momento sportivo importante per la nostra città.

Si potevano pensare a soluzioni alternative considerando che i tifosi ferraresi (uomini, donne e bambini) sono serenamente appassionati della loro squadra.

Crediamo che – se ci sono stati comportamenti scorretti da parte di pochi – non si possa generalizzare penalizzando la collettività dei tifosi bianco azzurri da sempre ritenuti seri e responsabili. Auspichiamo che le decisioni possano essere riviste non ritenendo che vada creato un clima di tensione oggi assolutamente non presente nella tifoseria e nella città”..