Spal – Lupa Roma: 4-1

Spal: Branduani, Gasparetto, Ceccaroni, Cottafava, Castagnetti, Mora, Lazzari (92′ Posocco), De Vitis (86′ Capezzani), Zigoni, Di Quinzio, Finotto (83′ Ferri). All. Semplici

Lupa Roma: Mangiapelo, Silvagni (40′ Cane), Sfanò, Quadri, Pasqualoni, Fabbro, Celli, Cerrai, Tulli (59′ Neri), Cristiano (75′ Tajarol), Di Michele. All. Cucciari

Arbitro: Miele di Torino
Marcatori: 10′ Finotto, 36′ Di Quinzio 56′ Zigoni 64′ Cristiano
Ammoniti: Pasqualoni, Quadri, Gasparetto, Neri
Spettatori: 3.920

Una bellissima Spal ha ragione della Lupa Roma grazie a una partita intelligente e condotta con personalità dall’inizio alla fine.

La Lupa Roma si presenta in campo grintosa , collezionando diversi i falli. L’undici di Semplici non si fa intimrire e alla prima vera occasione passa in vantaggio: Finotto, spalle alla porta, si accentra dalla sinistra, trovando una conclusione che, dopo una deviazione ospite, si infila in porta.

Al 20′ sempre Finotto è protagonista di un bel tiro che costringe al volo Mangiapelo per togliere il pallone dal sette.

Attorno alla mezzora Cottafava arriva a mettere il piede su un traversone di Di Quinzio, la palla lambisce la traversa.

Il raddoppio è dietro l’angolo. Al 36′ sinistro magico di Di Quinzio che su punizione trova una traiettoria imparabile.

A cinque minuti dal termne del primo tempo azione da applausi di Manuel Lazzari che si beve mezza difesa ospite, ma il suo diagonale centra il palo più lontano. E in pieno recupero Finotto, a tu per tu, con Mangiapelo, si fa intercettare la conclusione.

Ripresa sempre a tinte biancazzurre. Al 51′ ci prova ancora Di Quinzio su punizione, ma è bravo il guardiano della Lupa a respingere.

Al 57′ è il momento di Zigoni che risolve con una zampata vincente un batti e ribatti in area romana. Per il bomber è il primo gol in campionato. Zampata che manca a Finotto al 61′ quando potrebbe siglare il poker.

La Lupa si rivede al 64′ quando Cristiano trova una conclusione tanto velenosa quanto efficace, con Branduani che riesce a intercettare solo dopo che la palla ha varcato la linea.

I biancazzurri continuano a macinare gioco. Al 71′ solo un grande intervento di Mangiapelo impedisce la seconda gioia personale a Zigoni che incorna bene da centro area.

Lupa ancora pericolosa al 79′ con Di Michele che arriva per primo su un lancio lungo ma il suo tiro non fa paura a Branduani.

Al 91′ c’è gloria anche per Ferri, da poco entrato, che sfrutta al meglio un errore difensivo capitolino per freddare il portiere ospite.

Conclusione di partita in festa per la Spal, con Semplici che regala uno scampolo di gara anche agli esordienti Capezzani e Posocco.